RE GNOCCO
 
 
web-3.jpg
Carri allegorici 2010
Presentazione del carro "Vaffancubo" PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 16 Febbraio 2010 10:05

FRAZIONI DEI ROMANINI - COLETTA - BOTTAZZARO

“VAFFANCUBO”

 

Anche ai Romanini negli ultimi tempi è stata dura.

Tutti erano pieni di paura.

Tristezza noia malinconia

Pochi soldi e tanta nostalgia

Nostalgia di tempi migliori

Quando tutti donavano i loro cuori.

Lo stress ci ha reso tutti uguali e senza aspirazioni

Dei veri e propri cloni

Ma grazie all’energia dei giovani graffitari

Si sono aperti nuovi scenari

Ai Romanini è quindi nata l’esigenza:

“Vivere un’esperienza elaborata con pazienza”

Molte persone grazie alla loro unione

Hanno realizzato un progetto con passione

Esternando i loro desideri

Creando un originale scacciapensieri

Ancora un poco e si affaccerà in questa ridente piazza

A notarsi sarà per prima cosa la sua stazza

Perché la sua qualità non è la beltà!

Inchinarsi lui non potrà,l’unica cosa che sa far di bello è il gesto dell’ombrello

Ma questo lui non lo farà, con le sue braccia a forma di tubo……

Ecco a voi l’omone “VAFFANCUBO”

 

EDITTO DELLA CONTRADA

Udite Udite

Sua maestà Re Gnocco LX,

Figliol cari Castellani

Alt, fermi tutti

Ai Romanini e C, abbiamo creato qualcosa di speciale,

un originale SCACCIAPENSIERI…

Se altre ricette non hanno effetto,

provate il cubo questo è il nuovo brevetto.

 

Con noi Romaninari, Cloni e Graffitari,

fate attenzione alla parola dovete usarla a squarciagola.

 

Se per voi è il momento di cambiare,

ricordatevi quelli del cubo dovete imitare.

 

E poi, spettabile giuria, non dite con una busta che c’è mancata l’idea giusta.

 

Ed ora ballando sopra il cubo

Salutiamo tutti con l’omone……

 

“VAFFANCUBO”

 
Presentazione del carro "La legge è quasi uguale per tutti" PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 15 Febbraio 2010 18:04

FRAZIONE SAN MICHELE

"La legge è quasi uguale per tutti"

 

Egregio Re Gnocco, Cara Gente,

La San Michele Band E’ Venuta Allegramente,

A Mostrare In Questa Piazza,

Dell’Italia La Giustizia Pazza.

Nelle Aule Dei Tribunali,

Sta Scritto A Caratteri Cubitali,

La Legge E’ Uguale Per Tutti,

Buoni, Belli, Cattivi E Brutti.

E Il Consiglio Superiore Della Magistratura,

Si Vanta Di Tanta Bravura,

Nell’applicare Imparzialmente La Legge,

Ma Questo Spesso Non Regge.

Infatti Le Vicende Dell’attualità,

Lasciano Intravedere Tutt’altra Verità,

Sui Piatti Della Bilancia Due Pesi E Due Misure

Da Un Lato La Povertà, Dall’altro Il Potere.

Politici, Imprenditori e Nababbi Vari

Quando Incappano In Guai Giudiziari,

A Suon Di Buste E Regalini,

Conquistan Giudici E Giudicini.

Attenti, Attenti …

Questa E’ La Giustizia Per I Potenti!!!

(Movimento Bilancia A Favore Dei Ricchi)

Ma Il Concetto Cambia Completamente,

Se Nel Giudizio Incappa La Povera Gente.

Non esistono Cavilli O Appelli,

Che Ci Rimetton Sono Sempre Quelli.

Il Popolo, Quando Dalla Giustizia Vien Pesato,

Che Vinca O Che Perda,

Finisce Come Un Pollo Spennato…

(Movimento Della Bilancia A Favore Del Popolo)

La Legge E’ Uguale Per Tutti Dicevamo,

“O Quasi!”, Di Aggiunger Ci Permettiamo

Ma Stiamo Allegri E’ Carnevale

La San Michele Band Vi Farà Ballare ….

 
Presentazione del carro "Clinique Economia Prosperosa" PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 15 Febbraio 2010 17:35

FRAZIONE SELVOLE

“ CLINIQUE ECONOMIA PROSPEROSA”

 

Il carro di Selvole tratta un argomento di costume.

Oggi è assai frequente incontrare persone che fino a ieri avevano la vostra età e l’aspetto dei comuni mortali: palpebre cadenti, naso grosso, zampe di gallina, maniglie dell’amore, pancia del benessere e celllulite a iosa!!

Non le riconoscete più !!!

Sono improvvisamente ringiovanite: hanno occhi splendenti, zigomi alti, labbra sensuali, nasino alla francese e un corpo da sballo!

Miracolo!

Qual è il segreto di tale trasformazione?

Un viaggio a Lourdes?

Un incantesimo di Maga Magò?

No signori !! Il segreto è gelosamente custodito nelle favolose preparazioni a base di: botulino, collágene, silicone e chi più ne ha più ne metta!

Ma non solo! Che dire delle attrezzatissime sale chirurgiche di luccicanti cliniche etetiche? Qui, luminari di grido e dottori abilissimi tagliano! tolgono! tirano! gonfiano! alzano! aggiungono! modellano! … in una parola: “te set mia pö te”.

Ma questo, purtroppo, non è per tutti! Non è gratis! Anzi, il costo a volte fa rizzare i capelli a padri e mariti, fa svuotare i forzieri di insoddisfatte pulzelle o decadute madame, fa staccare corposi assegni a flaccidi giovanotti. Un turbinio di denaro che finisce nelle casse di avidi speculatori, complici case farmaceutiche, ammalianti beauty center, astuti artisti del bisturi.

Una florida economia!

Guardando il carro di Selvole, infatti, a nessuno può sfuggire quanto sia florida e prosperosa questa economia!!

Possiamo senz’altro dire che è un settore che tira!

E chissà quanti di voi stanno pensando di prendere in considerazione un piccolo ritocco. La “clinique ECONOMIA PROSPEROSA” di Selvole vi sta aspettando!!

Ricordate quella coppia, un po’ avanti nell’età, che voleva rivivere l’emozione del viaggio di nozze in crociera. Stesso viaggio, stessa cabina, stesso periodo. A cena stesso tavolo e stessa musica di sottofondo a lume di candela. A un certo punto lei dice: “Giovanni, sai che abbiamo avuto proprio una bella idea? Sai che mi sento ringiovanita? Sai che sento un gran calore al petto?” E Giovanni: “ Rusina, arda che te ghet na tetö en del brö”. Prima del viaggio sarebbe stato meglio che Rosina andasse alla “clinique ECONOMIA PROSPEROSA” e ci avrebbero pensato i selvolesi a consigliarle di …. non mangiare brodo!!

 
Presentazione del carro "L'Italia dei Piccoli" PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 15 Febbraio 2010 17:23

 

FRAZIONI POIANO - GAMBINA

"L'ITALIA DEI PICCOLI" o “T E T T U N F E T E”

ovvero

Prima tetto io che dopo tetti tu!

Il carro vuole rappresentare la necessità che hanno molti uomini di sperimentare un affettuoso e “tenero” contatto. Ciò accade da sempre, ma soprattutto in questi tempi di crisi, specialmente, a quanto ci comunicano i media, ad alcuni rappresentanti della nostra classe politica. E quindi è nato TETTUNFETE, cioè come un noto politico, di piccola statura, esprima il suo “bisogno di tenero contatto” e come un suo amico, più piccolo di lui, aspetti il suo turno, insomma, due bei bamboccioni. Sono piccoli ma la loro necessità di avere abbondanti effusioni va di pari passo con il loro importante ruolo. La prosperosa nutrice, ma non solo, assomiglia stranamente ad una notissima signora assunta agli onori della cronaca a causa di un intenso e intimo rapporto con un notissimo politico. Il suo nome inizia per P ed il cognome per D apostrofato e di professione fa la ESCORT.

TETTUNFETE, tutti ne parlano

TETTUNFETE, tutti le cercano

TETTUNFETE, tutti le vogliono

e dicon tutti che è bello

TETTUNFETE, è bello guardarle

TETTUNFETE, è bello toccarle

TETTUNFETE, è bello tenerle

e a molti piace ciucciarle

TETTUNFETE, bisogna vederle

TETTUNFETE, bisogna provarle

TETTUNFETE, bisogna trovarle

e a volte bisogna pagarle

TETTUNFETE, devo ormai confessarlo

TETTUNFETE, mi piacciono e dico che bello

TETTUNFETE, è proprio un grande rovello

ma è sempre un po’ pazzerello

TETTUNFETE, TETTUNFETE,

anch’io ci sono cascato

e spero proprio

che non sia un peccato.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Il carro è largo 4 metri, lungo, compreso il trattore, 18 metri e alto circa 7 metri. E’ stato realizzato al 75% con materiale riciclato recuperando parti del vecchio carro allegorico, utilizzando per le “sculture” del polistirolo di scarto e per il “palazzo” dei pannelli in legno per l’imballaggio di torcitoi. Il rimorchio, con le ruote posteriori autosterzanti è adibito esclusivamente alle sfilate di carnevale. Il vari “movimenti” sono gestiti da una centralina idraulica alimentata da un generatore elettrico da 40 Kw che alimenta anche, l’impianto voci che ha una potenza di 5000 W e i fari per la sfilata notturna. Alla realizzazione del carro hanno partecipato circa 20 persone con molti giovani “di età” e molti giovani “dentro”. Il gruppo coreografico si compone di circa 45 elementi di tutte le età. I costumi sono stati pensati, tagliati e realizzati “in casa” da numerose signore che si sono rese disponibili e che ringraziamo calorosamente.

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Febbraio 2010 18:02
 
Presentazione del carro "Angeli e Demoni" PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 15 Febbraio 2010 17:00

FRAZIONI LODOLO — LISNETTA

"ANGELI E DEMONI"

 

Nel mezzo del cammin di nostra vita

il carneval quest’oggi qui c’invita;

ci ritroviam assieme in questa piazza

con la folla che a gran voce schiamazza.

 

Ma ecco sopraggiunger il nostro carro

che vuol narrar d’un soggetto un po’ bizzarro:

"Angeli e Dèmoni" è il nome che abbiam dato,

che con grande perizia è stato creato.

 

La nostra storia narra di un angioletto,

molto carino: sembra quasi un folletto;

nell’Eden, fra tante figure di sante

lui si dimostra alfin un gran lavorante.

 

Ad un turno gravoso come sentinella

fa ora la sua solita pennichella.

Verrà disturbato proprio sul più bello,

manco fosse un racconto di Pirandello.

All’improvviso: aiuto! che mai succede?

Una figura maligna s’intravvede.

Ma appare come qual fosse un bell’Antonio:

dagl’inferi spuntan corna d’un demonio.

 

Col forcone rovente rivolto all’ingiù:

È proprio lui! Il malefico Belzebù,

circondato da dèmoni e demoniette;

quest’ultime di lui son le predilette.

 

Giunto così di soppiatto in Paradiso,

vuole un didietro inforcare di preciso.

Visto che l’angiol non può certo girarsi,

il diavol ne approfitta, guai a sottrarsi!

 

Il sonno dell’angelo fu sì interrotto

tanto che ora ci s’aspetta un quarantotto.

Ma lui, per nulla atterrito e senza fretta,

affabilmente dal cul gli fa trombetta.

 

Signore e signori, abitanti di ‘sto paese,

tutti noi riuniti sotto questo cielo turchese;

assistiamo alla dura lotta tra il bene ed il male

che si è risolta grazie ad un problema intestinale.

 


filler2
Ciao, registrati al sito di REGNOCCO.IT e potrai accedere all'area riservata. Sondaggi, foto e news ti aspettano!



 16 visitatori online
Link consigliati:
Radio Alfa
Radio Alfa - Musica nell'aria...
Cinema Teatro San Luigi
Il Cinema Teatro San Luigi è in Via Disciplini, 22 a Castel Goffredo (MN)

Copyright © 2017 RE GNOCCO. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

template:joohopia.com